lunedì 27 giugno 2011

Musica dal vivo | Domenica 10 Luglio: SWA

Gli Swa si esibiranno a TIMPAVIVA Domenica 10 Luglio.
Intervista a cura di Sisco Montalto per Clap Bands Magazine.

Questa si che è una band davvero interessante e originale. Duo di Palermo, basso e batteria (Davide Di Giovanni-basso, Antonio Sorci-batteria), dimostrazione di come si possa fare musica anche senza troppi contorni...gli Swa sembrano proprio usciti dagli anni 70, un progressive il loro, con venature punk che vi scuoterà sicuramente!!


- Swa...
"SWA non è un acronimo, è una parola priva di significato, un suono. Abbiamo scelto di chiamarci così in onore di un nostro caro amico che ha l'abitudine di pronunciare SWA nei casi più disparati, quando ha mangiato troppo ad esempio."

- Parlate di vivace realtà musicale palermitana: secondo voi perchè in alcuni posti c'è più "ispirazione"?
"Che Palermo stia vivendo un buon momento per ciò che riguarda la qualità della scena musicale penso che non vada messo in discussione. Numerosi sono i gruppi che fanno bella musica.
Non credo che l'ispirazione venga solamente dal luogo Palermo; si potrebbe pensare che dal malessere, dal degrado sociale in cui riversa lacittà,nascano belle cose ma non è soltanto questo.
Credo che chi fa musica a Palermo oggi debba moltissimo a chi quà la musica ha iniziato a farla vent'anni fa. Poi è chiaro che ognuno è influenzato da ciò che ascolta, da ciò che vive, ecc."

- Basso e batteria, scelta inusuale, in un'epoca poi di superproduzioni, ancor di più: significa anche che si può fare ottima musica con poco?
"La decisione di formare un gruppo di basso e batteria è nata una sera, per strada e per scherzo. Fin da subito abbiamo iniziato a fare cose belle e ci siamo resi conto che saremmo potuti andare avanti senza il bisogno di inserire ulteriori elementi, anche se questa è una possibilità che non escludiamo a priori. La musica che proponiamo è diretta,
vivace e di facile ascolto. Credo che non abbiamo nulla da invidiare a formazioni più complesse. Quello che facciamo piace a noi e piace a chi viene ai nostri concerti e direi che è il primo obiettivo a cui bisogna arrivare quando si fa musica propria. Non è il numero degli elementi che decreta ciò che è bello e ciò che non lo è, si può fare dell'ottima musica anche con un solo strumento."

- Le vostre influenze sono marcatamente anni 70: perchè sempre di più la musica di oggi si rifà alla musica del passato? Secondo voi oggi non c'è più nulla da scoprire o nulla da prendere a riferimento?
"La musica non si è creata ed estinta negli anni 70. Indubbiamente quello è il decennio in cui è divenuta un vero e proprio fenomeno di massa. Per quel che mi riguarda è il decennio che ha fatto scuola per tanti e non può che farmi piacere che molti gruppi di oggi si rifanno alla musica di quel periodo. Quello che si fa oggi non è nè ciò che veniva fatto negli anni 70, nè la sua brutta copia; è un'altra cosa e devo dire che molti gruppi,oggi,meritano tanta attenzione quanto chi è appqartenuto agli anni 70."

- Suonerete a Timpaviva: una vostra riflessione su questa manifestazione...
"Penso che si tratti di una bella manifestazione, ho letto il programma di tutti e 4 i giorni e promette davvero bene. Poi per noi sarà una buona occasione per farci conoscere in un posto che non è Palermo. Non vediamo l'ora di raggiungervi!"

Suoneranno il 10 luglio alle Chiazzette di Acireale....Non mancate ! ! !


http://www.myspace.com/swaband