lunedì 27 giugno 2011

Teatro | Le performances di improvvisazione di TEATROIMPULSO

TeatroImpulso porta l'improvvisazione teatrale sulle chiazzette con Timpaviva.
Intervista a cura di Grazia Musumeci per Clap Bands Magazine.

E’ l’istinto, l’impulso, la passione. “Un sassolino che può scatenare una valanga di azioni”.
Ecco cos’ha spinto, nel 1990, questo gruppetto di amici ad avviare a Catania la magia di Teatroimpulso, che non è solo spettacolo ma formazione allo spettacolo. Corsi di recitazione, di scrittura, di sceneggiatura cinematografica … un universo in movimento.

Anche l’improvvisazione fa parte di questo universo, come ci svelano durante la nostra intervista.


"A TimpaViva faremo una piccola performance di Improvvisazione teatrale, che è una delle attività di punta della nostra scuola e uno degli spettacoli che riscuote maggiore successo tra quelli che mettiamo in cartellone. L’improvvisazione è una forma di teatro che ha origine dalla commedia dell’arte e che rende il pubblico parte attiva del suo processo creativo, rendendolo così unico e irripetibile. L’improvvisazione ci piace anche perché è un metodo didattico di fondamentale importanza per apprendere e raffinare la tecnica attorale: fa acquisire spigliatezza, senso dell'opportunità, naturalezza. È inoltre uno strumento per affrontare il ruolo e l'analisi del testo."

- Qual è la differenza, per le emozioni di un attore, tra recitare in teatro e recitare all’aperto, nell’ambito di una manifestazione variegata come TimpaViva?
"Trattandosi di uno spettacolo senza copione, l’improvvisazione ha bisogno di una preparazione tecnica molto difficile, gli attori devono essere pronti a elaborare scenicamente i suggerimenti di un pubblico che, felice di essere chiamato in causa, spesso lancia le idee più bizzarre. Il bello di questa disciplina però sta anche in questo… il salire sul palco senza sapere cosa accadrà in scena è una continua sfida che gli attori raccolgono con professionalità volta al costante miglioramento e passione in un’ottica di lavoro di squadra. Il teatro all’aperto richiede uno sforzo ancora maggiore, perché è più facile che si perdano la concentrazione e l’atmosfera di raccoglimento che suggeriscono invece un teatro al chiuso."

- Si esibiranno anche dei vostri allievi? Come li state preparando?
"Teatroimpulso è stata la prima compagnia stabile del sud Italia ad occuparsi della formazione di un gruppo di attori che si esibiscono in spettacoli di improvvisazione teatrale comica. In vista della nostra partecipazione a TimpaViva abbiamo già ripreso a pieno ritmo il training di allenamento (nel caso di questo tipo di teatro sarebbe impreciso parlare di prove) finalizzato alla messa in scena di una struttura all’interno della quale gli attori si muoveranno seguendo le indicazioni del pubblico.
Ad esibirsi sotto il mio coordinamento saranno proprio gli allievi che hanno recitato nel format di Improvvisazione presentato quest’anno in cartellone: Roberta Spartà, Robin Andriolo, Loredana Garra, Gabriella Trovato, Giuseppe Pagano e Simone Benigno."

E a noi, come a voi del resto, non rimane che sostituire alle parole i fatti. L’azione, cioè, che tanto piace a Teatroimpulso e andare quindi materialmente a vederli e ad applaudirli dal vivo, mentre scatenano su di noi e con noi pubblico una “valanga di EMOZIONI”!