mercoledì 22 giugno 2011

Musica dal vivo | Venerdì 8 Luglio: CAT CLAWS

I Cat Claws si esibiranno a TIMPAVIVA Venerdì 8 Luglio.
Presentazione del disco Cat Laws e intervista alla cantante.

È il secondo disco della band. Non è per nulla arrogante e non pretende di portare sulla scena chissà quale novità musicale pretenziosa, ma il disco suona esageratamente bene così com'è, e la band romana riesce a piacere con la semplicità di un giro di basso tipicamente alla "pixies" e con quel modo di schitarrare e cantare che molti legano ai "b52's".
I Cat Claws si mettono a nudo e vi presentano Cat Laws come una bella macedonia estiva in stile anni 90. Ed ecco che si riescono a vedere/sentire gli artigli di questo fantomatico gatto, con una scaletta che ti spiazza col suo portare alla luce riff indierock, poi danzerecci, poi pochi secondi di scuola che sembrano tenuti da "David Bowie", ed una bella batosta doom quasi alla "Black Sabbath" che suona come una sberla dalla quale vieni svegliato con gli ultimi pezzi a seguire. Il tutto fatto con buon gusto.

Ho incontrato Lavinia (la bella voce eclettica e schizofrenica che sentite nel disco)



Emmy – Ciao Lavinia, come nasce Cat Laws?

Lavinia – Cat Laws, nostro ultimo disco, nasce dall’esigenza di scrivere canzoni di vario genere e sulla scia di Magic Powers (il primo disco), magari un pochino più ‘sofisticate’. Magic Powers contiene canzoni più grezze ed istintive mentre per Cat Laws abbiamo impiegato un tempo maggiore per la lavorazione. La prima parte di Cat Laws contiene canzoni scritte poco dopo la registrazione di Magic Powers, quindi c’è un link tra i due album, mentre la seconda parte è più sperimentale e più recente.

Emmy – Esatto. Per esempio, ho trovato il brano Mr. Cloud indicativo in questo senso, specialmente la sua posizione a metà della scaletta rappresenta, forse, il suo essere una sorta di spartiacque. E’ da interpretare come la presa di una nuova direzione stilistica, o cos’altro?

Lavinia – Mr. Cloud è stata scritta inizialmente in una chiave totalmente diversa da quella che sentite sull’album. E’ una di quelle canzoni che abbiamo stravolto nel tempo. Questo brano ha rappresentato per noi un’occasione per divertirci con il doom, ma rimane comunque un episodio a sé. Ancora non sappiamo bene se porteremo avanti una determinata direzione stilistica come potrebbe far credere l’ultima parte di Cat Laws.

Emmy - Quali sono le novità del live dei Cat Claws? Ci sono stati cambiamenti di line up?

Lavinia - Sicuramente già con anni e anni di live a cavallo tra il demo ed il primo disco – Magic Powers – ci siamo sciolti moltissimo sul palco, ma con Cat Laws vogliamo aggiungere anche un lato spettacolare e fare un vero e proprio show. Ci sono stati cambiamenti nella line up: alla batteria oggi c’è Carlo Pelosio e abbiamo sentito l’esigenza di aggiungere un tastierista, Francesco Frisari.

Emmy – Come mi descriveresti adesso la scena musicale romana e quali sono gli ultimi dischi che hai comprato/ascoltato?

Lavinia – La scena musicale romana in questo momento è colma di nuovi talenti: Jacqueries, I Quartieri, I Cani, Marcello e il mio amico Tommaso e molti altri. Oltre a loro, ci sono anche quelli della ‘vecchia guardia’ come noi, tra cui: MiceCars, Carpacho!, Masoko e naturalmente The Niro. Insomma, si respira una bella aria di creatività. La cosa bella è che ci conosciamo tutti e siamo molto uniti. Ultimamente, per quanto riguarda la musica, sto ascoltando parecchie cose nu disco, sia perché mi piace parecchio, sia perché mi trovo coinvolta personalmente in questa situazione. Per fare dei nomi: Golden Bug, Discofunken, Rodion, Mustang, The Magician, Bottin etc. etc.

Emmy – Per l’appunto: che relazione c’è tra la Lavinia con gli ‘artigli’ da punk rock e la Lavinia con l’elettronica sotto le unghie?

Lavinia – Ho sempre apprezzato la musica dance in generale, dalla disco anni ’70 fino a quella dei giorni nostri. Quindi non è stato difficile per me trovare melodie appropriate anche per quel tipo di musica, dopo anni di ‘allenamento’ con i Cat Claws. Purtroppo spesso i due generi non si incontrano perché trovo spesso persone che preferiscono o un genere o l’altro, e non entrambi, e questo mi dispiace.

Emmy – Avete delle date in programma?

Lavinia - Abbiamo tre date quest’estate, e tutte molto importanti:

3 Luglio - all’interno del Festival "Soluzioni Semplici" alla casa del Jazz a Roma, in cui suoneranno anche Jacqueries, Carpacho!, I Cani, A Classic Education e tanti altri.
8 Luglio – all’interno del Festival "Timpaviva" in provincia di Catania (Acireale, NdR)
9 Luglio – All’ "OPS!" Festival a Enna

Emmy – Bene! Quindi sapete già quali specialità siculo-culinarie vi aspettano?

Lavinia – Premetto che non amo i dolci, ma sono sicura che gli altri non vedranno l’ora di mangiarsi i vostri famosissimi cannoli! Per il resto ho in mente di rimangiare troppe cose, spero tanto di tornare alla rosticceria di ‘Ernesto’ a Catania, dove ho mangiato la pasta più buona del mondo.